INFORMAZIONI PRINCIPALI

Numero e nome dei viaggiatori: 2 adulti (Linda Meixner e Carola Völk)

Tipo di veicolo: Carado CV540 EDITION15

Partenza: Leutkirch im Allgäu (Germania)

Destinazione: Cap Ferret (Francia)

Durata del viaggio: 2 settimane a luglio 2022 

Chilometri percorsi: ca. 2.444

Linda Meixner è un'influencer e un'atleta. Sul suo canale Instagram @lindameixner accompagna i suoi followers nel suo mondo, fra montagna, movimento, natura e gioia di vivere. Sul suo secondo account @offline.institute informa sui rischi che si possono correre a trascorrere troppo tempo online - ed è di ispirazione per le persone affinchè facciano più cose che le tengano lontane dallo smartphone, in modo da sprecare meno tempo. Insieme alla sua amica Carola Völk, Linda ha fatto proprio così. Sono partite entrambe per Cap Ferret in Francia, per passare del tempo là, godersi la natura all'aperto e "semplicemente fare qualcosa".

Ciao, Linda! Bentornata dal vostro viaggio. Com'è andato il primo viaggio a bordo di un Carado?

Prima d'ora, non avevo mai guidato un veicolo di queste dimensioni e ne avevo un gran rispetto. Ma tutto è andato liscio, senza problemi. Per prima cosa, sono partita da sola da Leutikirch per andare a prendere Caro. Mi sono seduta al volante tutta orgogliosa e naturalmente piena di aspettative, provando una vera sensazione di vacanza. Sul camper o sul camper van, il viaggio è parte stessa della vacanza - l'ho imparato in questa occasione, e per me è stata una sensazione unica.

Di quale luogo del vostro viaggio conserverete un ricordo particolarmente positivo?

Siamo state a Cap Ferret sulla costa atlantica della Francia. Non abbiamo fatto un vero e proprio giro e non abbiamo nemmeno fatto sosta in tanti posti diversi. Non vi diremo dove siamo state esattamente. In tempi di connessione digitale, i luoghi unici di questa terra vengono letteralmente presi d'assalto  - con le conseguenze più diverse. Vorremmo contrastare tutto ciò e allo stesso tempo far capire che proprio in un tempo di sovraccarico di informazioni può essere meraviglioso avere un segreto. E il nostro "posto segreto" era semplicemente magnifico: un campeggio in mezzo ad una pineta, l'odore del mare e dei croissant freschi ogni mattina e la bellissima spiaggia di sabbia con le sue dune infinite. Un luogo dove potersi dimenticare di tutto. La Francia vista da uno dei suoi lati migliori. Ci torneremo di sicuro.

Quali sono le tre attività che consigliereste ai vostri amici per un viaggio di questo tipo?

Non avevamo un programma particolarmente variegato, ma in questo periodo abbiamo molto apprezzato giri più tranquilli. Ogni giornata iniziava con un croissant. E poichè tutte e due avevamo portato con noi le nostre biciclette, di sera abbiamo sempre fatto un giro fino al posto successivo. In linea di massima, una vita attiva è la strada da seguire sull'Atlantico: fare jogging, andare in bicicletta da corsa e fare surf sono le attività principali. Purtroppo non sono ancora riuscita a provare il surf. Un motivo in più per tornare!

Nel vostro viaggio c'è un'attrazione imperdibile che vorreste consigliare ad altri viaggiatori?

A volte non è solo una questione di visite turistiche, luoghi imperdibili e altro ancora. Abbiamo quindi tralasciato i giri più turistici e ci siamo godute la natura: il sole, la spiaggia, il mare, la pineta. Ma a nostro avviso il punto forte è stato semplicemente il buon cibo francese.

A proposito di cibo: durante il vostro soggiorno a Cap Ferret avete cucinato oppure siete andate a mangiare fuori? E c'è un vostro "piatto preferito della vacanza"?

C'erano croissant freschi ogni mattina e in un supermercato locale abbiamo fatto scorta delle cose più buone - dal formaggio francese al vino, fino al pesce fresco. Per questo motivo abbiamo spesso cucinato da sole pasti sani e semplici, che all'interno del Carado hanno funzionato alla grande. Ma ogni tanto abbiamo anche mangiato una pizza al tramonto in riva al mare.

Quale momento o evento del vostro viaggio non dimenticherete tanto velocemente?

Siamo completamente impazzite, abbiamo percorso tutto il tragitto senza soste, all'andata 22 ore e al ritorno quasi 24. Abbiamo fatto solo piccole pause. Il viaggio è stato comunque magnifico. Raramente abbiamo riso così tanto insieme e onestamente, abbiamo pianto ad alta voce ascoltando i classici dell'opera per un bel po'. Questo è il più grande insegnamento che ho tratto da questo viaggio: Il viaggio è parte della vacanza!

Quale caratteristica del vostro Carado vi è particolarmente piaciuta?

Il CV540 ci è sembrato piuttosto "attraente". Il look dei Camper Van neri e sportivi ci è piaciuto molto. Del resto, anche l'aspetto esteriore è una parte importante, per poter stare veramente bene. Ma anche all'interno c'erano dettagli molto pratici, come il tavolo in combinazione con i sedili girevoli - in questo modo Caro si è potuta creare un ufficio mobile in un batter d'occhio.

Quali sono per voi le cose che non possono assolutamente mancare fra i bagagli per una vacanza in campeggio?

Buoni amici, buon umore e molta pace interiore. In uno spazio ridotto è necessario andare molto d'accordo e piacersi a vicenda. Allora non c'è molto da fare per una vacanza speciale in campeggio. Ogni giornata inizia alla grande grazie ad una caffettiera per un ottimo caffè nero sul fornello a gas. Ed un paio di scarpe estive, che possono anche bagnarsi, non dovrebbero mai mancare.

Cosa vi ha particolarmente entusiasmato di questo tipo di viaggio?

Amiamo andare in campeggio. Abbiamo conosciuto nuove persone fantastiche in campeggio. Ognuno ha il suo piccolo paradiso e si impara a lasciarsi andare. Per me è chiaro che voglio viaggiare in questo modo più spesso in futuro.

Prima di adesso, avevate mai viaggiato a bordo di un camper?

Non io personalmente. Ma Caro è una camperista esperta fin dall'infanzia, e ho potuto imparare molto da lei - ma anche per lei viaggiare in un camper van di questo tipo era una novità assoluta. Per tutti quelli che non sono ancora sicuri di voler provare questo tipo di vacanza: fatelo, se anche voi come noi amate la libertà e adorate stare all'aria aperta.

Avete pianificato il vostro tour in anticipo? O avete improvvisato il vostro percorso?

Sapevamo abbastanza chiaramente dove volevamo andare, ma non sapevamo se avremmo trovato un posto. E' stato abbastanza rischioso.

Sulla base della vostra esperienza recente, avete consigli per gli altri campeggiatori?

In linea di principio, può essere utile integrare maggiormente il viaggio di andata e di ritorno nella vacanza, vale a dire pianificare più tempo, scegliere aree di sosta particolari lungo la strada e inserire tappe intermedie. Da un lato, si riduce lo stress durante il viaggio, dall'altro si vede ancora di più ciò che il nostro bellissimo mondo ha da offrire.

Ricerca rivenditori

Test
di guida
Sali a bordo e respira
l’aria di viaggio

Prendi appuntamento con il tuo
concessionario Carado.

FISSA UN APPUNTAMENTO
MATERIALE
INFORMATIVO
SCARICA
IN POCHI CLICK

Scopri tutto sui nostri Autocaravan
in modo facile e veloce.

ORDINA CATALOGHI
Mondo
Carado
Dal portabici
alla coperta

Arricchisci il tuo Autocaravan
con pratici accessori.

TROVA GLI ACCESSORI

Ich bin ein Tooltip.